Ultimi argomenti
» mancato invio posta
Mer Apr 13, 2011 12:17 am Da Sasà

» Gallo Web Solutions.
Ven Ott 29, 2010 12:15 am Da Sasà

» Accendere un Computer automaticamente o a distanza
Mer Ott 20, 2010 11:09 pm Da Sasà

» Masterizzatore interno modello LG Slim SATA MULTI DVD 18x8 T20N/T40N
Ven Ott 08, 2010 9:32 am Da Sitzigorru

» P=NP sembra proprio di no, forse siamo alla soluzione.............
Mar Set 14, 2010 8:28 pm Da Sasà

» Come installare windows xp da boot con usb
Gio Giu 03, 2010 9:07 pm Da DaviduX

» CPU a 36GHz? Con Phenom II X6 si può!
Sab Mag 15, 2010 9:31 pm Da ElDorado

» Lucid Lynx: Ubuntu cambia pelle
Sab Mag 15, 2010 9:17 pm Da kevin

» iPhone 4G a pezzi: produrlo costa solo 175$
Sab Mag 15, 2010 9:06 pm Da kevin

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Indice
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Sito Amico

salvatore gallo2.gif


alkem.gif

-----------------------------------

eyrene.jpg

-----------------------------------

GalloWebSolution.gif

----------------------------------- --Info:Per inserire il tuo sito nella lista "Sito Amico", richiedi ad un amministratore.
Flusso RSS




QUELLE IMPRONTE LASCIATE IN RETE…

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

QUELLE IMPRONTE LASCIATE IN RETE…

Messaggio  LuxLuciS86 il Sab Nov 29, 2008 6:11 am

direttamente da: ilcomputerdifamiglia.it/
servizio a cura di: Federico Polvara

Per artisti, scrittori o semplici blogger è una tentazione irresistibile: scoprire citazioni personali in Rete. In gergo si chiama googling yourself – un termine intraducibile in italiano – e consiste nell’inserire in Google (o in qualsiasi motore di ricerca) il proprio nome e cognome, racchiuso fra virgolette. Chiunque abbia un pizzico di curiosità può verificarlo, ma i risultati potrebbero riservare spiacevoli sorprese. Su Internet rimane traccia non solo di ciò che si pubblica sul proprio sito, pagina personale o blog, ma anche dei propri interventi nei forum, sottoscrizioni e commenti, oppure di quello che altri pubblicano, citando il nostro nome.

Un celebre studioso delle nuove tecnologie, Paul Saffo, ha recentemente messo in guardia i giovani registrati nei social network – i siti come MySpace, che concedono spazi per la pubblicazione di testi, immagini e video – perché la moda di esibirsi in queste piazze virtuali potrebbe costar loro cara in futuro. Oltre al rischio di essere ricattati per qualche leggerezza documentata in qualche foto o filmato, è utile sapere che sempre più datori di lavoro non si accontentano di leggere il curriculum, ma decidono di fare qualche ricerca in Rete prima di assumere un candidato. La privacy è un diritto fondamentale, ma non è ancora percepito come tale dalle persone, internauti in testa. Nella relazione annuale, il garante ha indicato i problemi del Web: «Sulla Rete i dati vivono una vita propria, senza regole e senza possibilità di prevedere tutte le finalità e tutti i contesti in cui saranno utilizzati». Con la navigazione e l’utilizzo dei servizi, infatti, si lascia in Rete una notevole quantità di informazioni, spesso a nostra insaputa. Siti e motori di ricerca registrano automaticamente i dati degli utilizzatori, che possono essere incrociati, ottenendo un’inquietante profilazione degli utenti.
Nell’isteria collettiva, seguita agli attentati terroristici, sono state approvate norme per il tracciamento e la conservazione delle comunicazioni in Rete (data retention), che violano la privacy; in Italia il decreto Pisanu – una delle applicazioni più strette delle direttive dell’Ue – prevede che i provider archivino i dati di navigazione di tutti i cittadini dal momento della sua entrata in vigore (fine 2005) fino a dicembre 2008.
Con la scusa di dare la caccia a Bin Laden, il mondo ha fatto l’ennesimo passo verso la società descritta da Orwell in 1984.

LuxLuciS86
Admin
Admin

Numero di messaggi : 169
Età : 30
Localizzazione : senza fissa dimora(nomade)
Data d'iscrizione : 23.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUELLE IMPRONTE LASCIATE IN RETE…

Messaggio  kevin il Lun Dic 01, 2008 6:19 pm

ammazza è vero o provato a digitare il mio mome e anche il mio nikname con il qual egeneralmente mi registro nei forum o su vari siti, e sono rimasto molto soppreso.
Mi a trovato un sacco di miei interventi in forum dei quali mi ero proprio scordato, e ancora mi sono ritro vato nelle liste utenti di alcuni siti dove non ricordavo piu di essermi iscritto, ed addirittura delle foto che avevo su baddo ad esempio e in altri siti di miei amici.
Insomma trova ogni traccia della mia presenza in rete.

kevin

Numero di messaggi : 22
Data d'iscrizione : 06.11.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUELLE IMPRONTE LASCIATE IN RETE…

Messaggio  Sasà il Lun Dic 01, 2008 6:30 pm

E si e vero si trova di tutto. Ad esempio io siccome o un sito personale ho publicato degli album i quali poiche volevo renderli non accessibili a tutti per visualizzarli viene richiesto un nome utente e una password.
Ma questa sapere non e una vera protezione poiche io così o reso "protetta" solo la pagina che richiama queste foto. Cioe in pratica se uno sa l'indirizzo diretto della singola foto o dell'intera cartella che contiene tutta le foto basta che lo digiti nella barra degli indirizzi e guala puo tranquillamente visualizzarle. Ma la cosa piu brutta è che se ricerco ad esempio in google immagini inserendo come parametro di ricerca il nome della foto o anche quella del sito le foto vengono visualizzate, capite quindi la gravità del problema.
Ancora non sono riuscito a risolvere questo problema, quindi ne approfitto per chiedere se qualcuno sa come fare a rendere una intera cartelle e suoi contenuti protetti sul web.

Sasà
Admin
Admin

Numero di messaggi : 172
Età : 29
Localizzazione : Roma oppure Cotronei (KR)
Data d'iscrizione : 03.12.07

Vedere il profilo dell'utente http://www.salvatoregallo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUELLE IMPRONTE LASCIATE IN RETE…

Messaggio  LuxLuciS86 il Mar Dic 02, 2008 2:57 am

Prova con il famoso robots.txt per il motore di ricerca ...
cliccami
e i file .htaccess per la protezione
cliccami

fammi sapere non ho mai provato...

LuxLuciS86
Admin
Admin

Numero di messaggi : 169
Età : 30
Localizzazione : senza fissa dimora(nomade)
Data d'iscrizione : 23.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QUELLE IMPRONTE LASCIATE IN RETE…

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 1:19 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum